quale yogurtiera comprare?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

quale yogurtiera comprare?

Messaggio  AromadiCannella il Ven Feb 26 2010, 18:00

Ciao a tutti, vorrei comprare una yogurtiera voi quale mi consigliate? Wink

AromadiCannella

Messaggi: 1
Data d'iscrizione: 26.02.10

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quale yogurtiera comprare?

Messaggio  iogurto il Sab Mar 06 2010, 15:47

Ciao io uso quella Ariete con sei vasetti di vetro,
a me piace perché voglio lo yogurt a coagulo intero...

iogurto
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: quale yogurtiera comprare?

Messaggio  Quast il Lun Mar 08 2010, 23:48

Io ho la Girmi JC70, pagata 15 euri con cui si possonofare 7 vasetti da 125g.
La macchina è formata da una base che viene collegata alla presa elettrica e da un coperchio che deve essere posizionato aulla base per coprire i barattoli durante la fermentazione. Anche i barattoli sono inclusi nella confezione, sono 7 e tutti hanno i rispettivi coperchi con i quali bisogna richiuderli prima di mettere lo yogurt pronto in frigorifero.

PREPARAZIONE CON VASETTO DI YOGURT
La preparazione è davvero molto semplice. Si parte con un litro di latte ed i fermenti in polvere (io uso quelli di dello yogurt faidate di BioNova, scusate la pubblicità, ma questi uso...) che devono essere mescolati in un contenitore e versati nei vasetti. Questi vanno posizionati sulla base senza i loro coperchi, la base va invece coperta con la cupola trasparente. Si collega la spina alla presa di corrente ed il gioco è fatto, non dovete fare nient'altro fino a che lo yogurt non sarà pronto. Ci vogliono dalle 8 alle 12 ore perchè sia pronto, un tempo di attesa abbastanza elastico che influisce esclusivamente ed in forma piuttosto leggera sulla densità della crema. Trascorso quindi questo lasso di tempo basta togliere il coperchio dalla base facendo attenzione che l'acqua di condensa che nel frattempo si è formata non cada dentro ai barattoli. Per finire i vasetti vanno richiusi con i loro coperchi e lasciati raffreddare un pò prima di riporli in frigorifero. Davvero un gioco da ragazzi!
Il bello è che per le volte successive non è necessario ripartire nuovamente da un vasetto di yogurt "da negozio" perchè un barattolo prodotto da voi può funzionare come starter per ripartire con la preparazione di 7 nuovi vasetti. Questo ciclo può essere reiterato per 10-15 volte, dopodichè è consigliabile ripartire con un vasetto di yogurt "originale". Da qui capite già il risparmio che si riesce ad ottenere in brevissimo tempo. Saranno la qualità o il gusto a rimetterci? Nessuno dei 2 visto che la qualità è assolutamente ottima, avete un prodotto fresco che può essere conservato in frigorifero per diversi giorni (circa 15) ed il gusto è davvero sublime, anche se questa è solo la versione bianca, più avanti vi parlerò di tutte le varianti. Ma anche questa versione più semplice è buonissima e può comunque essere addolcita da zucchero o miele. La consistenza è molto cremosa, densa, perfetta. Da quando ho comprato questo elettrodomestico abbiamo aumentato il consumo di yogurt a discapito di dolci, merendine o "schifezze" varie.

PREPARAZIONE CON FERMENTI LATTICI
Ma quello che vi ho descritto non è l'unico metodo con cui lo si può preparare, è infatti possibile sostituire il vasetto di yogurt con dei fermenti lattici acquistabili in farmacia. Il procedimento per la preparazione è molto simile anche se io preferisco utilizzare l'altro metodo per una questione di praticità. Immagino però che il vantaggio di usare i fermenti sia soprattutto quello di controllare ancora di più gli ingredienti utilizzati, evitando di doversi comunque affidare a prodotti preparati da terzi. Ma questa è solo una mia supposizione anche perchè finora l'ho preparato solo nel modo precedente.
Una accortezza da non dimenticare in questo caso è quella di prolungare il tempo di preparazione di un paio di ore.

LATTE
Non tutti i tipi di latte possono essere utilizzati e ogni variante dà una riuscita differente. Ad esempio se si utilizza del latte intero lo yogurt risulterà più cremoso e compatto. Se si ama un composto abbastanza denso si possono anche aggiungere alcuni cucchiai di latte in polvere.
In ogni caso comunque va utilizzato latte a temperatura ambiente o che comunque non sia troppo caldo. Questa raccomandazione la faccio perchè nel caso si utilizzi latte fresco, questo deve essere prima bollito e quindi lasciato raffreddare prima di utilizzarlo.
Per evitare però la seccatura della bollitura si possono usare questi tipi di latte:

- latte pastorizzato normale
- latte fresco pastorizzato
- latte sterilizzato
- latte sterilizzato UHT a lunga conservazione
- latte in polvere
- latte di soia.
Lo yogurt invece non deve essere nè pastorizzato nè alla frutta. Inutilizzabili anche gli yogurt liquidi.

A CHE GUSTO?
Ma come vi ho anticipato in precedenza non è solo la versione bianca che può essere prodotta, e qui viene la parte golosa. Gli yogurt possono infatti venire aromatizzati tramite l'aggiunta di vari alimenti sia prima che dopo la preparazione.
Tra gli alimenti che possono arricchire il preparato ci sono:

- frutta fresca
- frutta sciroppata
- marmellata
- sciroppi
- caffè
- gelatine di frutta
Per aromatizzare gli yogurt le possibilità sono veramente molte, viene in aiuto il piccolo manuale delle istruzioni dove sono riportate anche diverse mini-ricette e consigli.
Io ad esempio amo aggiungerci un bel cucchiaio di miele...

DIFETTI
Per fortuna i lati negativi sono veramente pochi, anzi, direi che è solo uno cioè la mancanza del timer. In commercio ci sono yogurtiere di altre marche che costano di più, a volte significativamente di più, e questo può essere giustificato anche con la presenza del timer. Questo è utile non solo per non rischiare di dimenticare di spegnere la macchina ma soprattutto perchè bisogna programmare la preparazione in modo che ci sia qualcuno a casa che disinserisca la spina una volta trascorse le ore necessarie. Un timer invece permetterebbe di essere più flessibili nell'orario di preparazione anche se in realtà è meglio togliere subito i vasetti una volta pronti sia per evitare che l'acqua di condensa coli nei vasetti sia perchè questi devono essere messi in frigo.
Se invece temete di dimenticare l'orario in cui dovete spegnere la macchina, viene in aiuto una manopola posizionata sul coperchio della macchina e che ruota su un orologio stampato. La sua utilità è semplicemente quella di ricordare l'ora in cui dovete spegnere fissando l'orario in cui avete acceso la macchina oppure quello in cui deve essere spenta. Non è un aiuto fondamentale ma può aiutare nel caso si sia un pò smemorati. Io personalmente la faccio funzionare durante la notte e, siccome necessitano dalle 8 alle 12 ore, ho ben 4 ore da gestire.

Non ci sono vasetti di scorta ma anche se doveste romperne qualcuno possono venire tranquillamente sostituiti dai barattoli di vetro utilizzati normalmente per alcuni yogurt presenti in commercio. ..

Quast
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum