Probiotici, un aiuto contro la diarrea

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Probiotici, un aiuto contro la diarrea

Messaggio  Dottore il Dom Mag 08 2011, 13:25

Riducono la durata della malattia di un giorno e fanno calare del 59% le probabilità che duri più di tre giorni

I batteri probiotici, contenuti negli yogurt, nei latti fermentati o in alcuni integratori alimentari, sono un rimedio efficace contro la diarrea. Diversi studi in passato ne hanno mostrato l’utilità e l’ultima conferma arriva da una ricerca di un gruppo di pediatri della Cochrane collaboration, associazione internazionale che valuta la validità delle terapie. I risultati, ottenuti unendo i dati di una sessantina di studi, condotti per lo più su bambini, mostrano che i probiotici riducono in media la durata della malattia di un giorno, e fanno calare del 59 per cento le probabilità che si protragga per oltre tre giornate. Il miglioramento diventa evidente a partire dal secondo giorno, quando inizia a diminuire il numero di scariche.

IDRATAZIONE - «La diarrea nei bambini è una malattia comune, che si presenta con maggior frequenza nei mesi di febbraio e marzo - premette il pediatra Italo Farnetani -; i probiotici possono essere utili ma va ricordato che, come confermano anche i medici della Cochrane, l’intervento principale resta la reidratazione. Esistono in commercio soluzioni apposite molto efficaci, ma non sempre sono gradite. Meglio, quindi far bere ai bambini le bevande che più gli piacciono, come succhi di frutta o bibite analcoliche». Capaci di giungere vivi fino all’intestino, i batteri probiotici esercitano la loro azione in tre modi: sottraggono i nutrienti agli organismi patogeni, impediscono loro di colonizzare la mucosa dell’intestino e stimolano le difese immunitarie. E il tutto senza causare effetti collaterali. Analizzando i dati presentati dalle ricerche sul tema, la sola perplessità espressa dai pediatri della Cochrane collaboration riguarda la grande variabilità degli effetti osservati: infatti, mentre in alcuni studi l’efficacia dei probiotici è molto netta, in altri i benefici sembrano modesti. Secondo gli autori, questa difformità è legata al fatto che la diarrea può essere causata da almeno una ventina di microrganismi diversi, fra virus, batteri e parassiti. «Sono quindi necessarie ricerche ulteriori per identificare quali tipi di batteri sono più utili nei casi specifici» concludono i medici.

PAESI POVERI - «I probiotici possono essere prodotti su larga scala a basso costo - spiega Steve Allen, pediatra alla facoltà di medicina dell’Università di Swansea (Regno Unito), e fra gli autori dello studio - e rappresentano per questo un’ottima tecnologia per i territori che hanno scarse risorse economiche, dove peraltro è anche più urgente trovare rimedi accessibili ed efficaci contro la diarrea». «Alle nostre latitudini, la diarrea è quasi sempre causata da virus e guarisce spontaneamente entro quattro giorni, mentre solo nel sette per cento dei casi si protrae per oltre due settimane - dice Italo Farnetani -. Nei Paesi in via di sviluppo, invece, questa malattia rappresenta una minaccia seria per i bambini». Le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dicono che nei Paesi a reddito medio o basso reddito la diarrea è la seconda causa di morte infantile e uccide ogni anno più di un milione e mezzo di bambini. Inoltre, se gli episodi sono ripetuti e si protraggono per molti giorni, la malattia ostacola l’assorbimento delle sostanze nutritive a livello dell’intestino e contribuisce a determinare la malnutrizione.

Dottore
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum